SEO per WordPress: i migliori 10 plugin

i migliori plugin seo wordpress

Che il tuo sia un blog o un sito web aziendale la parte legata alla SEO riveste un ruolo fondamentale e determinante per il tuo successo online.

In questa guida ti vado a parlare dei 10 migliori plugin per WordPress per fare SEO.

Rendere WordPress SEO Friendly con i giusti plugin

Con il termine inglese SEO friendly si indicano tutte quelle attività svolte ad ottimizzare un sito web per i motori di ricerca.

Le attività SEO (acronimo di Search Engine Optimizazion) sono la base essenziale per la riuscita di un buon progetto sul web.

A prescindere che il tuo sia un blog personale, il sito aziendale o un ecommerce non puoi – e non devi – minimamente pensare di trascurare il fattore ottimizzazione.

Per questo motivo è importante che fin da subito impari a conoscere quelli che sono i migliori plugin per ottimizzare WordPress lato SEO.

1. Yoast SEO

Iniziamo subito con quello che viene considerato da molti il plugin fondamentale per la SEO in WordPress, mi riferisco a Yoast SEO.

Questo plugin conta, ad oggi, più di 5 milioni di installazioni attive, un numero incredibile!

Questo plugin, che uso pure io su questo sito, quindi te lo posso consigliare in modo diretto, è sicuramente un plugin completo e potente per quanto riguarda l’aspetto legato al SEO.

Yoast SEO ti permette di curare tutti gli aspetti principali di una buona SEO on-page.

Inoltre fornisce anche utili strumenti e consigli sulla leggibilità del testo, se stai scrivendo un articolo o una pagina, una analisi del testo scritto, una analisi della keyword che vuoi posizionare ect

A tutto questo si unisce: la creazione di una sitemap, la gestione dei social, la possibilità di escludere delle pagine dai risultati di ricerca, gestione delle url canonical ect

2. All in one SEO Pack

All in one SEO Pack è un altro plugin molto diffuso e usato.

Possiamo definirlo il diretto concorrente di Yoast SEO. Conta al suo attivo più di 3 milioni di installazioni e recensioni molto positive.

Questo plugin, grosso modo, fa quello che fa Yoast SEO.

Il mio consiglio è quello di installare solo uno dei due plugin. Quale dei due?

All in one SEO Pack risulta, a prima vista, molto più semplice da configurare e più adatto ai meno esperti, tutta via io ti consiglio di usare Yoast SEO.

3. Smush Image

Smush Image, a mio avviso, è un plugin essenziale per qualsiasi tipologia di blog.

Questo plugin ti permette di comprimere ed ottimizzare le immagini che vai a caricare su WordPress.

La cosa fantastica è che una volta attivato fa tutto lui, tu continuerai a caricare le tue immagini come hai sempre fatto ma queste saranno ottimizzate per il web.

Forse detto così potrebbe sembrare una cosa di poco conto ma ti assicuro che non è così!

Immagini ben ottimizzate e compresse si traducono in immagini più leggere quindi il tuo sito si caricherà in molto meno tempo, aspetto che piace molto ai tuoi potenziali visitatori e, non da meno, ai motori di ricerca.

4. Google XML Sitemaps

Se usi plugin come Yoast SEO o All in one SEO Pack non avrai bisogno di altri plugin per generare una sitemap del tuo sito web, ma se così non fosse Google XML Sitemaps è il plugin che fa al caso tuo.

Questo plugin genera – ed aggiorna – in automatico una sitemap del tuo sito web.

La sitemap è una ( o più ) pagina, solitamente in formato xml, che contiene al suo interno una mappa dei tuoi collegamenti interni del sito web.

La potrai usare per inviarla a Google e migliorare così i tempi di indicizzazione di Google o di altri motori di ricerca.

5. WP Fastest Cache

Come si capisce dal nome stesso di questo plugin, WP Fastest Cache, è un plugin per attivare la cache nel nostro sito web.

Qui l’argomento si fa un pò tecnico e non voglio rendere questa guida troppo lunga, comunque provo a spiegarti velocemente che vuol dire cache.

Con l’utilizzo di WordPress andiamo a realizzare un così detto sito dinamico.

La caratteristica di questi siti è quella di appoggiarsi ad un database per conversare i loro dati.

Ogni qual volta che un utente richiede una pagina (risorsa) il server web deve elaborare la richiesta, interrogare il database (tramite query) e fornire una risposta all’utente.

Tutto questo procedimento richiede del tempo e nel web la condizione del tempo è diversa da quella che abbiamo tutti i giorni noi.

12 secondi possono sembrare davvero pochi ma in realtà per un sito web sono tanti.

Tramite il sistema di cache vengono creare delle “copie” delle nostre pagine web come se fossero contenuti statici pronti da essere mostrati all’utente ogni qual volta le richiede.

Usare un sistema di cache diminuisce di molto, quindi, i tempi di caricamento del tuo sito web.

Il risultato è quindi un sito molto più veloce con molte più possibilità di posizionarsi bene nelle zone alte della SERP di Google.

Fatta questa veloce spiegazione sulle cache e perché usarle ti dico, anche, che per WordPress i plugin più usati a tale scopo sono: WP Super Cache e W3 Total Cache.

Ma questi due plugin, molto validi, risultano essere abbastanza complessi da configurare e richiedono alcune conoscenze tecniche.

Dato che se si configura male il sistema di cache si fa più danno che altro, ti consiglio di utilizzare il buon WP Fastest Cache che risulta davvero molto ma molto semplice da configurare.

6. Autoptimize

Autoptimize è un ottimo plugin con più di 600.000 installazioni attive che ti permette di andare a minimizzare il codice del tuo sito WordPress.

Puoi andare a minimizzare sia il codice html, sia quello css ed anche quello js.

Inoltre ti permette di rendere asincroni il caricamento di file javascript, di ottimizzare i Google Fonts e di rimuovere il codice relativo alle emoji di WordPress se non ne fai uso.

Ti consiglio di usare Autoptimize insieme a WP Fastest Cache per rendere il tuo sito web davvero veloce e performante.

7. Easy Table of  Contents

Questo plugin non è legato al SEO ma bensì ad aumentare la leggibilità degli articoli lunghi.

Un aspetto fondamentale per ottenere un buon posizionamento su Google è quello di creare autorevolezza.

Questa “autorevolezza” può essere creata andando a scrivere determinati articoli su determinati argomenti dove ci sentiamo ben preparati.

Ovviamente questi articoli devono essere ben scritti ed entrare nel dettaglio, non parole al vento ma bensì spiegazioni chiare e precise.

Tutto questo può portare a scrivere articoli sul tuo blog davvero lunghi ed a prima vista dispersivi.

Un testo troppo lungo, inoltre, potrebbe incutere un potenziale lettore che davanti a quel testo così lungo scappa via.

Easy Table of Contents ti permette di creare una sorta di sommario del nostro articolo con dei link per aiutare il lettore ad avere una idea più chiara sui vari aspetti trattati e per raggiungere il punto di lettura di suo interesse.

Questo può portare a far restare il lettore sul tuo blog, invogliarlo a leggere anche altri articoli e così facendo diminuire la frequenza di rimbalzo. Fattore SEO da non sottovalutare!

8. AddToAny Share Buttons

Come per Easy Table of Contents anche AddToAny Share Buttons non è un plugin legato strettamente al SEO.

AddToAny Share Buttons è un plugin gratuito e molto semplice ci permette di inserire i famosi bottoni social per la condivisione delle pagine sui social network.

Questo ti consentirà di poter aumentare le visite al tuo sito, inoltre anche le condivisioni sui social – anche se in minima parte – possono influire positivamente sul tuo posizionamento.

N.B: ovviamente se il tuo tema WordPress integra questa funzione puoi fare a meno di questo plugin.

9.  Open Graph for Facebook, G+ e Twitter

Restando sempre in tema social, un aspetto molto importante sulle condivisioni è legato agli Open Graph.

Senza andare troppo nel dettaglio, utilizzando questo protocollo andrai a migliorare l‘aspetto delle condivisioni sui social network.

Infatti questo plugin, inserendo gli Open Graph, farà in modo che quanto tu, o qualcuno al posto tuo, condivide un tuo articolo sui social esso prenderà in automatico: titolo, descrizione, immagine ed altre informazioni utili.

Ti dico, però, che Yoast SEO integra già questa funzione quindi nel caso in cui tu usassi, come da me consigliato, Yoast SEO non avrai bisogno di altri plugin per gli Open Graph.

10. Broken Link Checker

Concludiamo con Broken Link Checker. Attenzione, il fatto che sia stato messo per ultimo non vuol dire che sia meno importante.

Broken Link Checker svolge un ruolo molto importante per la tua attività di blogger e per la SEO del tuo sito WordPress.

Questo plugin controlla che i link del tuo sito funzionino correttamente.

Può capitare di inserire dei link all’interno degli articoli WordPress che puntano a pagine interne nel sito, successivamente cambiare le url di queste pagine ed ecco che si vengono a creare dei link che puntano al nulla.

Questi link “rotti” restituiranno degli errori 404. Ora, qualche errore 404 è fisiologico ma se sono tanti ecco che iniziano i guai.

Grazie a questo plugin potrai controllare che tutti i link funzioni correttamente. Credimi  man mano che aumenteranno le pagine del tuo sito inizierai ad amare questo plugin.

Conclusioni

Oggi ti ho voluto parlare di 10 plugin che ritengono essere utilissimi per la SEO di WordPress ed aiutarti nell’indicizzazione e posizionamento del tuo sito.

Ovviamente esistono tanti altri plugin ma questi li ritengo fondamentali, specialmente Yoast SEO, Smush Image e WP Fastest Cache.

I fattori legati alla SEO sono davvero tanti e di certo non basta una guida per spiegarli tutti ma sicuramente usando bene questi plugin si inizia – e non solo – con il piede giusto.

E tu usi già questi plugin per migliorare il lato SEO di WordPress?

Quali plugin ritieni essenziali per la SEO del tuo blog? Conosci altri plugin SEO validi? 

Fammelo sapere nei commenti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram
Giuseppe
Ciao, mi chiamo Giuseppe Musumeci e da oltre 9 anni sono un appassionato del web e di tutto quello che vi ruota attorno. Nel lontano 2009 ho scoperto il mondo dei CMS e quindi anche di Wordpress ed è stato puro amore fin da subito. Con i miei articoli spero di aiutare sempre più persone ad avvicinarsi a questo fantastico mondo.

Leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *