Alla scoperta di Gutenberg: il nuovo editor di WordPress

Gutenberg il nuovo editor predefinito di WordPress

Con la nuova versione di WordPress 4.9.8 gli utenti WordPress saranno invitati a provare il nuovo editor denominato Gutenberg. Gutenberg che dalla versione 5 di WordPress diventerà l’editor predefinito.

Già è da un pò che gli utenti WordPress, i più esperti ed attenti ai cambiamenti, sapevano che nel giro di poco tempo l’editor di testo di WordPress sarebbe cambiato.

L’attuale editor TinyMCE verrà sostituito con il nuovo editor Gutenberg.

Cos’è un editor e quando lo si usa?

Se ti stai chiedendo cos’è un editor di testo e quando lo si usa, ti posso dire già ora, che se usi WordPress, senza saperlo hai già usato l’editor di testo.

L’editor di testo è quello strumento che ti permette di poter inserire testo, e tutti gli elementi necessari, che compongono le tue pagine ed i tuoi articoli di WordPress.

Essendo che WordPress nasce come piattaforma per blog, l’editor di testo è un elemento essenziale.

Sostanzialmente il 90% del “lavoro” svolto in WordPress è proprio basato sull’uso dell’editor di testo.

L’editor di WordPress, sia TinyMCE sia Gutenberg, sono editor chiamati WYSIWYG, acronimo inglese che sta per: What You See Is What You Get (quello che vedi è quello che ottieni).

Infatti con l’editor di testo possiamo andare a formattare il testo inserendo titoli, grassetto ect senza la necessità di mettere mani al codice, un gran bell’aiuto!

Installare l’editor di testo Gutenberg

Come detto Gutenberg sarà l’editor predefinito a partire da WordPress 5.0 ma già nella version 4.9.8 WordPress mostrerà un banner che invita  a provare questo nuovo editor.

Quindi ora vediamo come fare per installare questo nuovo editor e prenderci la mano in modo da farci trovarci quando sarà il momento.

Attualmente questo editor è disponibile sotto forma di plugin reperibile direttamente nella directory di WordPress.org.

Per installarlo quindi basterà procedere come si installa un normale plugin.

Vai in Plugin > Aggiungi Nuovo

Nella casella di ricerca scrivi il nome del plugin: Gutenberg

Come installare l'editor gutenberg

Una volta trovato, è quello nel riquadro rosso, clicca su Installa ora e dopo su Attiva.

Come si usa il nuovo editor di WordPress Gutenberg

Per provare il nuovo editor di testo recati in Articoli e dal bottone in alto troverai un sotto menù come in foto:

creare un articolo con gutenberg editor

Cliccando sul triangolo ti verranno mostrate due opzioni:

  1. Usare il nuovo editor Gutenberg
  2. Usare l’editor classico

Ovviamente scegli di usare Gutenberg.

Ecco come ti apparirà il nuovo editor

editor gutenberg

Abbastanza diverso, vero? 

La funzione principale di questo editor è la funzione blocchi, che permette di inserire diversi elementi in appositi “riquadri”.

Questo sistema a blocchi, all’inizio può sembrare un po difficile, permette di poter realizzare complessi layout in molto molto facile.

elementi dell'editor gutenberg

In questa immagine ho evidenziato le principali caratteristiche.

In alto abbiamo la possibilità di  inserire il titolo dell’articolo o della pagina.

Sotto troverai un simbolo “+” da dove poter andare ad inserire in un apposito blocco diversi elementi, come: paragrafi, immagine, titoli, galleria, citazione, lista, bottoni ect.

A sinistra invece possiamo andare a modificare gli elementi del blocco sul quale stiamo lavorando.

In questo caso stavo usando un blocco paragrafo quindi gli elementi di modifica erano inerenti al testo ed al colore.

modificare testo del paragrafo

Con il mouse dentro il blocco appariranno delle ulteriori opzioni per andare a modificare il testo del paragrafo, come: l’allineamento, il grassetto, corsivo, barrato e l’aggiunta di link.

elementi blocco dell'editor gutenberg

In alto avrai sempre la possibilità di usare il bottone “+” per andare ad inserire i vari elementi di blocco dell’editor di Gutenberg.

Questi elementi blocco sono racchiusi in dei grandi insiemi: più utilizzati, blocchi comuni, formattazione, elementi del layout, widget ed incorporamenti.

Dopo aver inserito i vari elementi creando i vari blocchi ecco il risultato finale:

anteprima articolo con gutenberg

In questa prova di articolo ho inserito un titolo, un paragrafo, una citazione ed un elenco (lista).

Ma questi sono tutti elementi che già potevamo usare anche con il vecchio editor ma Gutenberg ne introduce anche di nuovi.

Nuovi blocchi di elementi da usare nell’editor Gutenberg

Gutenberg, già da adesso, permette di inserire tanti nuovi elementi dentro l’articolo o le pagine di WordPress.

Il funzionamento è simile a quello dei plugin chiamati page builder, che sono per l’appunto dei plugin che in maniera visuale permettono di creare il layout di una pagina e di potervi inserire diversi elementi.

Gutenberg oltre ai classici elementi ai quali già siamo abituati permette, anche, di inserire tanti altri elementi.

Per esempio possiamo inserire dei bottoni, suddividere il layout dell’articolo in colonne, richiamare dentro l’articolo tutte le categorie del blog ect.

Ecco un esempio:

nuovi elementi di gutenberg

  1. Pulsante con link creato direttamente con l’editor Gutenberg
  2. Suddivisione in due colonne di parte dell’articolo
  3. Richiamo degli ultimi articoli pubblicati
  4. Richiamo degli ultimi commenti

Se vuoi vedere altri esempi ed approfondire l’argomento visita questa pagina.

Conclusioni

In questo articolo ti ho dato una panoramica su quello che sarà il prossimo editor di default di WordPress 5.

Un editor sicuramente con molte funzioni e con ampi margini di miglioramenti ed ampliamento.

Infatti se questo progetto potrà contare sul numeroso gruppo di sviluppatori che segue attivamente il progetto di WordPress questo editor potrà diventare molto simile, se non migliore, ad un page builder.

In questo modo sarà possibile andare a creare layout di pagine ed articoli complessi senza l’ausilio di plugin di terze parti.

In questa guida ti ho anche spiegato come andare ad installare, già da ora, questo nuovo editor di testo per poter iniziare ad usarlo e prenderci confidenza.

Il mio consiglio, infine, è quello di iniziare ad usarlo su una installazione di prova di WordPress. Se non dovessi avere a disposizione una installazione di prova di WordPress puoi sempre installarlo sul tuo pc.

Leggi la guida su: come installare WordPress sul tuo pc

Come al solito per qualsiasi tuo dubbio, richiesta di chiarimento o semplicemente per dire la tua sull’argomento inserisci un commento qui sotto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram
Giuseppe
Ciao, mi chiamo Giuseppe Musumeci e da oltre 9 anni sono un appassionato del web e di tutto quello che vi ruota attorno. Nel lontano 2009 ho scoperto il mondo dei CMS e quindi anche di Wordpress ed è stato puro amore fin da subito. Con i miei articoli spero di aiutare sempre più persone ad avvicinarsi a questo fantastico mondo.

Leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *