Come creare un utente su WordPress e gestire i ruoli utente

Un aspetto fondamentale nella gestione del nostro sito WordPress è quella legata agli utenti ed ai loro relativi ruoli utente sul sito.

Ad ogni ruolo WordPress assegna dei permessi specifici, quindi è bene conoscere quali sono i ruoli che hai a disposizione e quali sono i loro permessi in modo tale da poter assegnare il giusto ruolo al giusto utente.

Infatti WordPress, come tanti altri CMS, prevede la registrazione di nuovi utenti o la creazione di nuovi utenti da parte di un amministratore del sito.

L’argomento è molto delicato perché da una assegnazione errata di un ruolo ad un determinato utente potrebbero scaturire seri problemi.

Se non conosci ancora i ruoli utente di WordPress ti consiglio di leggere questa guida con molta attenzione.

Come aggiungere un utente su WordPress?

Aggiungere un nuovo utente su WordPress è una operazione molto semplice che richiede pochi passaggi.

WordPress già di default prevede, infatti, la creazione di nuovi utenti e la gestione di essi.

Per poter aggiungere un nuovo utente su WordPress hai due possibilità:

  • Abilitare la registrazione di nuovi utenti sul sito
  • Andare a creare tu, dal pannello di amministrazione, il nuovo utente.

Per quanto riguarda il primo caso, basta andare in Impostazioni > Generali e mettere il flag (spunta) sulla voce: Iscrizione: Chiunque può registrarsi

Per invece il secondo metodo caso vai su Utenti > Aggiungi nuovo.

Qui dovrai inserire alcuni campi (obbligatori) ed alcuni facoltativi ed infine decidere il ruolo da assegnare al nuovo utente.

Quali sono e come gestire i ruoli utente di WordPress

Passiamo all’aspetto cruciale di questa guida, la gestione dei ruoli utente su WordPress.

Il nostro amato CMS ci mette a disposizione, di default, ben 5 ruoli.

Questi ruoli sono ben diversi l’uno dall’altro e prevedono permessi diversi che è bene conoscere.

Amministratore

Il ruolo – livello – amministratore è quello più alto di tutti. L’amministratore ha tutti i permessi.

Può gestire articoli, pagine, aspetto del sito, installare o rimuovere plugin, gestire le impostazioni e creare nuovi utenti.

Essendo che ha tutti i permessi possibili ed immaginabili suo sito è bene limitare questo ruolo ad una ristrettissima cerchia di persone di massima fiducia.

Se ti dovesse capitare di incaricare qualcuno di lavorare sul tuo sito e vengono richiesti i permessi di amministrazione creagli un account ma terminato il lavoro ricordati di andare a disabilitare quell’account.

Editore

Il ruolo di editore è un ruolo pensato per quella persona, o quelle persone, che devono avere un pieno controllo sui contenuti testuali del sito / blog WordPress.

Infatti un utente con un ruolo di editore potrà pubblicare articoli, modificare articoli suoi o di altri membri del sito e cestinare articoli.

Ovviamente potrà anche gestire categorie e tag, che sono due elementi fortemente legati agli articoli.

L’editore, inoltre, come detto ha pieno controllo sui contenuti testuali, infatti potrà gestire anche le pagine del sito.

Autore

Il ruolo di autore consente la creazione e gestione di propri contenuti testuali intesi esclusivamente, però, come articoli.

Un autore, quindi, avrà una gestione totale (creazione, modifica e rimozione) dei suoi articoli ma non avrà nessun permesso su articoli pubblicati da altri utenti del sito o blog.

Questo è un ruolo ideale da assegnare a tutte quelle persone, di fiducia, che insieme a te pubblicano costantemente articolo sul blog.

Collaboratore

Il ruolo di collaboratore prevede la possibilità di andare a scrivere degli articoli ma non della loro pubblicazione.

Gli articoli scritti da un utente con il ruolo di collaboratore verranno salvati come bozza.

Per essere pubblicati e quindi visibili online nella parte pubblica occorre che un editore o un amministratore pubblichi l’articolo.

Questo ruolo è perfetto per tutti i blogger che praticano guest blogging.

Il guest blogging – o guest post – è una pratica molto usata tra i blogger ed ha numerosi aspetti positivi specialmente legati al SEO ed al marketing di un blog.

In questo modo potrai autorizzare altre persone a scrivere articoli sul tuo blog ma prima avrai la possibilità di andare a revisionare tali contenuti prima della loro definitiva messa online.

Sottoscrittore

Il ruolo di sottoscrittore è un ruolo pensato per tutti quegli utenti che non hanno nessuna attinenza con l’attività stessa del sito.

Infatti con il ruolo di sottoscrittore l’utente potrà solo modificare il suo profilo, commentare (qual’ora l’amministratore del sito abbia deciso che per commentare occorra la registrazione al sito) ed accedere ad eventuali aree riservate.

Questo ruolo è infatti particolarmente indicato in quei siti dove vi è la necessità di una registrazione, penso ai siti di ecommerce.

Modificare o aggiungere ruoli utente in WordPress

Quelli di cui ti ho appena parlato sono i ruoli utenti predefiniti che WordPress ci mette a disposizione.

Ovviamente puoi andare ad aggiungere, qualora ne avessi di bisogno, nuovi ruoli o andare a modificare quelli già esistenti.

Per farlo puoi aggiungere in due modi.

Se mastichi un pò di PHP ed hai dimestichezza con i codici puoi farlo direttamente andando ad aggiungere del codice. Per maggiori dettagli su questo argomento visita l’apposita pagina del codex: roles and capabilities

L’altro metodo, molto più semplice è quello di usare un plugin come questo: User Role Editor plugin

In questo modo potrai andare a creare dei tuoi ruoli ed adattarli alle esigenze del tuo sito o blog WordPress.

Conclusioni

In questa guida ti ho spiegato un argomento molto importante per una corretta e consapevole gestione del tuo sito WordPress.

Conoscere e capire bene quali sono i permessi che andrai ad assegnare ad i tuoi eventuali utenti è una requisito fondamentale per non incorrere in possibili guai futuri.

Inoltre hai visto che oltre ai 5 ruoli utente di WordPress possiamo andarne a creare di nuovi o modificare quelli esistenti.

E tu, sul tuo sito quali ruoli utente usi?

Hai creato dei ruoli nuovi? E come hai fatto, lavorato tramite codice o usando un plugin?

Lascia una tua opinione – o anche dubbio – nei commenti.

Giuseppe

Ciao, mi chiamo Giuseppe Musumeci e da oltre 9 anni sono un appassionato del web e di tutto quello che vi ruota attorno. Nel lontano 2009 ho scoperto il mondo dei CMS e quindi anche di Wordpress ed è stato puro amore fin da subito. Con i miei articoli spero di aiutare sempre più persone ad avvicinarsi a questo fantastico mondo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *