//Come installare WordPress tramite FTP
  • guida all'installazione di wordpress tramite ftp

Come installare WordPress tramite FTP

Di |2018-06-22T17:07:22+00:0021 giugno 2018|Usare Wordpress|0 Commenti

Inizio questa prima serie di guide sull’uso di WordPress da uno dei passaggi fondamentali: l’installazione di WordPress.

Questo argomento è sicuramente molto trattato in rete ma ho notato che molte volte viene consigliata la via più breve, cioè l’installazione tramite CPanel.

Ovviamente, più avanti parleremo e tratteremo anche di quella installazione, ma secondo me il miglior modo per installare WordPress è farlo manualmente tramite FTP.

Come installare WordPress manualmente tramite Filezilla

Ok, fatta la doverosa premessa iniziale partiamo con la guida senza dilungarci troppo.

Il primo passo per iniziare a realizzare il nostro blog o sito web aziendale è senza dubbio la scelta e l’installazione del nostro CMS.

Diamo per assodato che la nostra scelta sia ricaduta sull’uso di WordPress – e poi in una prossima guida ti spiegherò anche perché, secondo me, questa è la scelta migliore.

Per prima cosa, quindi, dobbiamo procedere alla sua installazione sul nostro web server.

Ovviamente sto dando per scontato che tu abbia già acquistato il tuo dominio e spazio hosting, se così non fosse non ti preoccupare, puoi acquistare entrambi su Serverplan.com, uno dei migliori hosting italiani.

Ok, quindi dominio ed hosting li abbiamo, bene procediamo.

Quali sono i metodi per installare WordPress su un web server?

Se non hai mai installato prima d’ora WordPress o un altro CMS ti dico fin da subito che le vie da percorribili sono due:

  • Usare Softaculous (un software abbinato a CPanel, se il tuo hosting non usa  CPanel ti consiglio di cambiarlo)
  • Installazione manuale tramite FTP (scelta più complessa ma che ti consiglio)

In questa guida ti parlerò, appunto, del metodo più difficile ma permette una installazione più precisa e di andare a personalizzare alcuni aspetti legati anche alla sicurezza.

Cosa serve per poter installare manualmente WordPress

Entriamo più nei dettagli e nel vivo della guida, scusami se ti sta sembrando un pò noiosa ma voglio farti capire cosa facciamo e perché lo facciamo.

Dunque, se hai scelto di seguire la strada più complessa ma da me consigliata e quindi vuoi procedere ad una installazione manuale di WordPress sul web server avrai di bisogno di:

  • Accesso al tuo pannello di controllo hosting (CPanel)
  • un programma FTP, ti consiglio di usare FileZilla
  • Scaricare il pacchetto di file che compongono WordPress

Per il primo punto, accesso al pannello di controllo, quando compri il tuo spazio web sarà l’hosting stesso a mandarti via email tutti i dettagli e password per accedervi.

Il programma FileZilla lo puoi scaricare da qui: scarica FileZilla. Questo è un programma molto utile e per di più è gratis e multipiattaforma cioé lo puoi usare su Windows, Mac o Linux.

Per il terzo ed ultimo punto, cioè da dove reperire i file di installazione di WordPress, devi recarti a questo indirizzo: https://it.wordpress.org, da qui potrai scaricare WordPress già localizzato in lingua italiana.

scaricare wordpress dal sito ufficiale screenshot

Screenshot del sito ufficiale di WordPress dal quale scaricare il pacchetto zip

Da questa pagina, come puoi vedere dallo screenshot che ho fatto, basta che clicchi su: Scarica WordPress e scaricherai il pacchetto .zip che contiene tutti i file di WordPress.

WordPress: Database e spazio hosting

WordPress, come tutti i CMS, per essere installato e funzionare ha bisogno di due elementi fondamentali:

  • Un Database
  • Spazio web (hosting) dove caricare i vari file

Il database è “la parte” dove vengono conservati tutti i dati di WordPress, ad esempio: i nostri articoli, gli utenti, le impostazioni ect (tranquillo pensa a tutto WordPress quindi anche se attualmente sei un pò confuso non ti preoccupare)

Lo spazio di archiviazione è più semplice da comprendere. Quando tu installi un programma sul tuo pc occupi parte del tuo hard disk. Ecco immagina una situazione simile: tu hai un tuo hard disk sul quale installi WordPress, poi carichi immagini ect

Creare un database ed utente per WordPress

Ok, assodati questi concetti passiamo all’azione: creiamo la struttura per poter installare wordpress quindi procediamo ad accedere al nostro CPanel 

Questa è come ci appare la schermata iniziare di CPanel, noi dobbiamo andare a lavorare sulla parte: DATABAES, in particolar modo su MySQL Databases

Se il tuo hosting non ha CPanel chiedi informazioni su come gestire il tuo spazio web o valuta di cambiare hosting perchè CPanel è molto utile ed è uno strumento quasi indispensabile

A questo punto siamo pronti per creare il nostro database.

Questa operazione è molto semplice, inserite un nome a vostro piacimento e cliccate su Create Database. Facile, no?

Il database ha bisogno di aver assegnato un utente, dato che è il nostro primo intervento dovremmo crearne uno.

Per creare un utente restiamo nella stessa pagina e scorriamo più in basso.

schermata per creare un utente per il database

In questo screenshot ho scritto come operare, ma è molto semplice anche questo, basterà:

  • Scegliere un username, a vostro piacere
  • Scegliere una password, sceglietene una molto forte
  • Riscrivere la password per essere certi di non aver fatto errori di battitura
  • Cliccare su Create User.

Adesso non resterà che associare il nostro utente al database, questa è una operazione fondamentale perché potremmo avere più database o più utenti quindi è necessario che database ed utente vengano associati.

assegnare utente al database wordpress

Se abbiamo un solo utente ed un solo database in automatico ci verranno proposti, altrimenti possiamo usare il menù a tendina. Nel mio caso di esempio già escono selezionati e quindi non dovrò far altro che cliccare su Add.

assegnazione privilegi database

Nella schermata successiva ti verrà chiesto quali privilegi deve avere l’utente che stiamo assegnando a questo database. Clicchiamo in alto su: all privileges (per assegnargli tutti i privilegi) e confermiamo.

Fino, la parte tanto complesso del database è finita. Fin qui ci siamo? Tutto ben chiaro? Passiamo oltre!

Modificare il file wp-config per installare WordPress

Finito con il database passiamo, ora, ai file di WordPress. Dal famoso link di sopra abbiamo scaricato un file compresso .zip che contiene i file di WordPress. Andiamo a scompattare e ci ritroveremo davanti ad una situazione simile a questa

cartella principale wordpress

Di tutti questi file a noi ne serve solo uno e si chiama: wp-config-sample, quello che vedi nel riquadro rosso dello screen.

Per andare a modificare questo file puoi usare l’editor di testo di Windows oppure ti consiglio di scaricare ed usare Notepad++, se sei su Mac o Linux puoi usare Sublime Text.

modifica valore database file wp-config

Nel file appena aperto la prima modifica da apportare è quella relativa ai dati inerenti al database, ecco perché prima ti ho fatto creare il database e l’utente che amministra il database.

Se stai seguendo questa guida andare a modificare questi valori ti sembrerà un gioco da ragazzi. Non devi fare altro che inserire il nome del database, da te creato in precedenza, il nome dell’utente e la password scelta. Son tutte cose che abbiamo fatto quindi non ci resta che fare copia ed incolla.

L’ultimo parametro si riferisce all’Hostname del database che al 99,9% è Localhost. Questo parametro può variare da hosting a hosting quindi non posso dirtelo con certezza assoluta.

Inserire chiavi di autenticazione e modifica prefisso tabelle WordPress

inserire chiari di cifratura wp-config

Ora scorrendo un pò il file arriviamo alle chiavi univoche di autenticazione e di salt. Queste chiavi servono per la crittografia delle password, dei cookie ed altri elementi di WordPress. Questo fa capire quanto siano importanti ma di default non sono settate ecco perché è molto importante installare manualmente WordPress: per capire cosa si fà ed il suo perché.

Per generare le tue chiavi univoche non dovrai fare altro che visitare questa pagina web: https://api.wordpress.org/secret-key/1.1/salt

Andando in quella pagina web copia ed incolla dentro il file per ottenere una modifica simile a questa

chiavi di cifratura wordpress

Ora l’ultima ma non meno importante modifica da fare al nostro file wp-config-simple è quella relativa al table_prefix.

prefisso tabella wordpress

Di default WordPress usa come prefisso delle sue tabelle nel database “wp_”, questo può comportare un grosso problema a livello di sicurezza in quanto espone ad attacchi informatici di tipo sql injection.

Ti consiglio caldamente di andarlo a cambiare con qualcosa di tuo piacere puramente di fantasia.

Fatto questo salva con nome il file e rinominalo in: wp-config.php

Ultimo passaggio: avviare l’installer di Wordpess

Ottimo, ci siamo quasi, a breve WordPress sarà installato sul nostro web server.

Adesso che il database è stato creato ed il file di configurazione modificato e rinominato possiamo procedere a caricare tutti i file sul nostro web server.

Qui entra in gioco il programma FTP che ti dissi all’inizio: FileZilla.

Per poter effettuare un collegamento FTP al tuo web server avrai bisogno dei seguenti dati:

  • Host
  • Nome utente
  • Password
  • Porta

Questi di dati ti verranno forniti dal tuo hosting.

Una volta inseriti i dati ed effettuato il collegamento ti basterà “trascinare” i file dal tuo pc alla cartella sul web server, solitamente chiamata public_html.

Finito il caricamento apri il tuo browser e nella barra degli indirizzi digita il nome dominio del tuo sito web, nel mio caso è guidewp.it

Configurare l’installer di WordPress

inserire i dati per installare wordpress

Se hai fatto tutto ben ti ritroverai davanti a questa schermata.

Qui devi inserire i dati che vuoi usare per il tuo blog o sito web.

I dati richiesti sono:

  • Titolo del sito, molto importante, sceglilo con cura
  • Nome utente che sarà l’amministratore del sito
  • Password da usare per accedere al sito come amministratore
  • Email che sarà anche l’email impostata nelle opzioni di Wordpess, modificabile in seguito.

Inseriti questi dati clicchiamo su Installa WordPress.

Adesso WordPress ci mostrerà una pagina di conferma che tutto è andato bene.

schermata conferma installazione wordpress

Conclusioni

In questa guida dettagliata all’installazione manuale di WordPress spero di averti aiutato a comprendere come installare WordPress e perché ti convenga farlo manualmente.

Come hai visto con l’installazione manuale possiamo andare a modificare molti parametri nel file wp-config che aumenteranno la sicurezza del nostro sito.

Inoltre, ma non meno importante, questo ci aiuta a prendere confidenza con strumenti essenziali se vogliamo lavorare nel web, come: usare un programma ftp o creare e gestire un database.

Sei riuscito ad installare manualmente WordPress?

Quale tipologia di installazione preferisci usare?

Se ti va fammelo sapere lasciando un commento a questa guida.

Articolo scritto da:

Ciao, mi chiamo Giuseppe Musumeci e da oltre 9 anni sono un appassionato del web e di tutto quello che vi ruota attorno. Nel lontano 2009 ho scoperto il mondo dei CMS e quindi anche di Wordpress ed è stato puro amore fin da subito. Con i miei articoli spero di aiutare sempre più persone ad avvicinarsi a questo fantastico mondo.

Lascia Un Commento