Backup WordPress: tre possibili modi per farlo

I tre metodi che possiamo usare per effettuare un backup del nostro sito WordPress

Se hai già un sito in WordPress o ti stai accingendo a realizzarne uno, l’aspetto sicurezza dovrebbe essere un qualcosa a cui dare la massima importanza.

Tra i vari aspetti legati alla sicurezza del tuo sito WordPress vi è quello di mettere in atto fin da subito una pianificazione dei backup.

I backup non sono altro che delle copie di sicurezza del tuo sito o blog WordPress pronte da essere usate in caso di necessità.

Quando è utile usare un backup in WordPress

Piccola premessa: in questo articolo di parlo dei backup per WordPress ma l’aspetto legato ai backup va ben oltre WordPress. Effettuare delle copie di sicurezza dei proprio file importanti dovrebbe essere un qualcosa che va fatto sempre.

Quindi sia che il tuo sito sia realizzato con WordPress o con altri CMS il discorso non cambia: i backup servono sempre.

Pensarci prima può salvare il lavoro di mesi o anni. Purtroppo molte volte questi sono aspetti sottovalutati ed una volta fatto il danno è troppo tardi per tornare indietro.

Tornando alla guida – penso che avrai ben capito che questo è un aspetto fondamentale, del quale non puoi farne a meno – cerchiamo di capire in quali casi potrebbe tornarci utile avere un backup del nostro sito o blog.

Un backup può tornarci utile in molteplici situazioni, alcune delle quali non possiamo evitarle.

Per esempio una raccomandazione basilare è quella di aggiornare sempre all’ultima versione disponibile il core di WordPress.

Ecco, questa semplice operazione di manutenzione e sicurezza potrebbe causare qualche problema inaspettato.

Infatti, potrebbe succedere che durante un aggiornamento di WordPress, di un tema o di un plugin qualcosa vada storto e che comprometta l’uso del sito.

Avere pronto un backup può salvarci. Basterà, infatti, che andiamo a ripristinare una copia di backup per far tornare il nostro sito funzionante, come lo era prima del tentato aggiornamento mal riuscito.

Oltre a questo, i backup sono molto importanti anche per la sicurezza del nostro sito web.

Politica di sicurezza per un sito web

Tutti i siti web sono quotidianamente esposti ad attacchi informatici.

Anche se tu pensi che il tuo sito sia sicuro o troppo piccolo per essere preso di mira da un hacker ti sbagli.

Molte volte gli attacchi non sono diretti ad un solo sito ma bensì ad un intero server, con un piano hosting condiviso più siti risiedono nello stesso server.

Da qui la conclusione che se un hacker prende il controllo di un server avrà il controllo su tutti i siti.

Molte volte succede anche l’incontrario, da un sito fallato l’hacker riesce a prendere il controllo del server e può infettare tutti i siti presenti su quel server.

Ora, tu non puoi fare nulla per proteggere il server che ospita il tuo sito, quello è un compito che spetta al web hosting, così come non puoi fare altro per i siti poco sicuri ed aggiornati di altre persone.

Ma quello che puoi fare è adottare una politica di sicurezza per il tuo sito web.

In cosa consiste una politica di sicurezza per il tuo sito web? Beh, ecco alcuni punti fondamentali:

  • Tieni sempre aggiornata all’ultima versione disponibile WordPress
  • Usa temi premium e che ricevono aggiornamento e supporto dallo sviluppatore
  • Tieni sempre aggiornato il tema in uso all’ultima diposnibile
  • Elimina i temi che hai installato ma che ora non usi più
  • Aggiorna sempre i plugin che usi
  • Elimina (oltre a disattivare) i plugin che non usi più
  • Evita di usare troppi plugin e di usare plugin obsoleti
  • Effettua periodicamente un backup completo di WordPress

Come si fa un backup con WordPress

Avendo capito perché è così utile fare dei periodi backup del nostro sito WordPress possiamo passare alla parte pratica.

Se stai leggendo questa guida ti starai chiedendo: come posso fare dei backup? Quali strumenti ho a mia disposizione per effettuare un backup con WordPress?

Ti rispondo subito: hai tre possibilità per effettuare dei backup.

1 Backup fatto dal web hosting

Se hai scelto bene il tuo hosting, basandoti sulla qualità e non esclusivamente sul prezzo, allora al 99% nel prezzo che paghi annualmente o mensilmente al tuo hosting vi è compreso anche il servizio di backup.

Tutti gli hosting che offrono un servizio di qualità, infatti, includono tra i vari servizi anche quello del backup.

I backup effettuati dagli hosting hanno cadenza diversa ed il tuo web hosting sicuramente ti avrà informato su questo.

I loro backup possono essere: settimanali, giornalieri o orari.

Quello che io ritengo essere un buona via di mezzo tra costi e sicurezza è il backup giornaliero.

Se hai letto altre mie guide avrai sicuramente letto che io consiglio di usare come web hosting serverplan.

serverplan piani web hosting linux

I piani hosting linux di Serverplan

Come puoi vedere da questa schermata, in tutti i piani è compreso un backup giornaliero.

Questo ti permetterà di fare sogni tranquilli in quanto quotidianamente loro penseranno a fare un backup dell’intero web server e sarà a tua disposizione, gratuitamente, per un eventuale restore.

Questo è uno degli aspetti che mi porta a ribadire che per me serverplan è uno dei migliori hosting in Italia.

2 Backup manuale

Un altra possibile opzione che puoi scegliere è quella di effettuare tu stesso un backup manuale.

Per farlo avrai bisogno di un programma FTP – io uso FileZilla – e di accedere al CPanel, il pannello di controllo del tuo spazio web.

Tramite il programma FTP potrai “copiare” tutti i file presenti del tuo spazio web sul tuo computer.

Tramite CPanel potrai, invece, accedere a phpmyadmin un potente tool che ti permetterà di esportare il tuo database.

Aspetto fondamentale, infatti, del backup manuale è quello di tenere bene a mente che oltre ai file di WordPress dovrai andare a fare un backup anche del database.

3 Backup tramite plugin WordPress

Il terzo metodo che hai a disposizione è quello di usare un plugin che esegua il backup di WordPress.

Questa soluzione è molto più semplice rispetto ad un backup manuale ma nota bene, questi plugin occupano molto risorse a livello di CPU ect di web server. Se il tuo sito non è ospitato su un web server all’altezza potresti avere qualche problemino.

Comunque, dando per scontato che tu usi un hosting di qualità molto valido vediamo quali plugin usare.

Ti riporto qui di seguito due ottimi plugin, disponibili sia in versione gratuita che in versione pro (a pagamento).

BackWPup

Il primo plugin è BackWPup, che puoi scaricare da qui: https://it.wordpress.org/plugins/backwpup

Questo è uno dei primi plugin che ho usato e ti posso dire che funziona davvero molto bene.

L’ho usato nella versione gratuita e non ho avuto nessun problema. Specialmente se il tuo sito non è un sito di grosse dimensioni con questo plugin per WordPress sarai in grado di effettuare i tuoi backup e per di più di salvarli su:

  • In una cartella (scelta che non ti consiglio, sito e backup devono essere in due posti differenti)
  • In un server FTP (molto comodo se hai un server dedicato ai soli backup)
  • Salvare i backup su un tuo account Dropbox
  • Salvare i backup su Amazon web services S3
  • Salvarle una copia del backup su Microsoft Azure

Molto interessante è anche la funzione che permette di ricevere tramite email un log sui backup effettuati.

UpdraftPlus

Il secondo plugin di cui ti voglio parlare per effettuare i tuoi backup è UpdraftPlus.

Puoi scaricare questo plugin dal repository di WordPress nella versione gratuita oppure andare sul loro sito per comprare la versione completa a pagamento.

Questo plugin solo nella versione free conta più di un milione di installazioni attive!

UpdraftPlus è un plugin davvero fantastico. Permette una gestione avanzata di tutti gli aspetti legati ad un backup WordPress.

Oltre ad includere tutti i servizi di storage (Dropbox, Google Drive, OneDrive, Azure, Google Cloud Store ect) permette anche di:

  • Possibilità di effettuare un backup
  • Effettuare un restore da un precedente backup
  • Escludere determinati file o cartelle dal backup
  • Pianificare dei backup automatici con data ed ora
  • Effettuare backup incrementali 

Davvero un ottimo plugin.

Personalmente tra i vari plugin per i backup in WordPress UpdraftPlus è tra i miei preferiti in assoluto.

Ti consiglio di provarlo in versione gratuita ma valuta anche l’acquisto, la versione pro ha tante funzioni utili ed un costo decisamente accessibile e data la delicatezza dell’argomento sicuramente non conviene risparmiare.

Conclusioni

Con questa guida ti ho spiegato l’importanza dei backup e di adottare fin da subito una valida politica di sicurezza per il tuo sito web.

Altro aspetto determinante, ancora una volta, è la scelta del web hosting. Come hai letto molte volte si pensa di risparmiare ma non è così.  Scegli sempre con la massima attenzione l’hosting a cui “affidare” il tuo sito e scegli sempre e solo hosting che includono i backup ed eventuali restore nel prezzo.

Infine, anche se il tuo hosting effettuate dei backup tu falli sempre.

Scegli se farli tu manualmente o affidarti ad un plugin, quello che conta è farli.

Ultimo consiglio che ti do: ogni tanto, a prescindere del backup manuale o con plugin, fai dei test per vedere se i backup funzionano.

Crea in locale una tua copia del sito web e ripristina un backup, controlla che tutto sia ok.

Se non sai come usare WordPress in locale, leggi questa mia guida: Come installare WordPress in locale con XAMPP

Ricordati che la sicurezza per il tuo sito web deve essere sempre ai massimi livelli.

Come sempre per eventuali dubbi, chiarimenti o altro ti invito a lasciare un commento.

Giuseppe

Ciao, mi chiamo Giuseppe Musumeci e da oltre 9 anni sono un appassionato del web e di tutto quello che vi ruota attorno. Nel lontano 2009 ho scoperto il mondo dei CMS e quindi anche di Wordpress ed è stato puro amore fin da subito. Con i miei articoli spero di aiutare sempre più persone ad avvicinarsi a questo fantastico mondo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *